Lago Maggiore

Urgenza

 Tel.   117 o 112

Cantone Ticino

Sezione della circolazione
Servizio navigazione
casella postale
6582 Camorino
Tel:   091 814 97 00
Fax:  091 814 47 77 
di-sc.navigazione(at)ti.ch
Servizio navigazione


Polizia cantonale
Viale S. Franscini 3
6500 Bellinzona
Tel:   0848 25 55 55 
polizia(at)polca.ti.ch
Polizia cantonale

Informazioni

Passeggeri dell'imbarcazione deveno avere con sé un documento d'identità (passaporto o carta di identità) in corso di validità.

Natanti immatricolati in altri cantoni
I natanti provvisti di targa svizzera sono ammessi a pagamento.
Il conduttore del limbarcazione à tenuto a constattare per tempo 'Uffico per la navigazione competente, prima della messa in acqua.

Natanti esteri
Le imbarcazioni provviste di targa straniera in linea di massima sono autorizante con tassa.

L'obbligo di portare i contrassegni conformemente si applica senza restrizione anche ai natanti con luogo di stazionamento all'estero.

Per la messa in servizio o lo stazionamento, in acque aperte alla navigazione pubblica, di natanti con luogo di stazionamento all'estero è richiesta un'autorizzazione. Essa viene accordata dal Cantone sul cui territorio il natante estero viene messo in servizio o staziona per la prima volta dopo aver varcato la frontiera.

L'autorizzazione è valevole a decorrere dalla data del rilascio fino alla fine del mese seguente su tutte le acque aperte alla navigazione. Le restrizioni di carattere genere secondo il diritto cantonale o internazionale restano riservate. L'autorizzazione non può essere rinnovata nel corso di un anno civile.

Il conduttore del limbarcazione à tenuto a constattare per tempo 'Uffico per la navigazione competente, prima della messa in acqua. Le norme vigenti sono contenute nel Regolamento 747.201.l, Ordinanza sulla navigazione interna ONI, commi 90, 91, 105 e 106.

Attrezzature di salvataggio

In Italia vigono norme di sicurezza diverse, in particolare in riferimento alle attrezzature di salvataggio.

Raccomandazione dell’ADAC:

  • un giubbotto di salvataggio omologato per ogni persona a bord
  • ouno o più estintori (a seconda della dimensione dell’imbarcazione) della classe di
  • infiammabilità A B C F
  • segnalatori pirotecnici come fuochi a mano (a luce rossa) o pistola Very con ricarica (paracadute rosso)
  • torcia elettrica con batterie di ricambio
  • kit di primo soccorso
  • ancora con catena o fune
  • salvagente con fune


Italia

  • Assicurazione per responsabilità civile per le imbarcazioni più elevata
  • Battelli itineranti autorizzati previo pagamento di una tassa
  • Wakeboard autorizzati a determinate condizioni


Sulla base della direttiva UE 2005/14/CE l’Italia richiede coperture maggiori per i danni correlati alla responsabilità civile. Per barche a vela e a motore circolanti sulle acque interne e costiere a partire dall’11 giugno 2012 la somma garantita deve ammontare almeno a 6 milioni di euro. Tale somma è composta da € 5 milioni per ogni caso per danni alle persone, indipendentemente dal numero delle persone ferite o decedute e € 1 milione per ogni caso per i danni materiali, indipendentemente dal numero dei soggetti danneggiati.
Assicurazione Murette

torna all'inizio